venerdì 18 dicembre 2009

Pensavi già di startene a casa due giorni tranquilla, sola, ti pensavi già davanti a quel piatto fumante di pastina , a pranzo e a cena, eri già immersa in tutti quei lavoretti che devi finire per Natale, sciarpe, portafogli all'uncinetto, tags, pacchetti.ti immaginavi , seduta sulla tua sedia preferita ,quella bassa a forma di semicerchio,quella  che una volta si metteva in camera da letto, davanti il portatile su quel tavolino vecchio vecchio ma tanto comodo perchè ha dove poggiare le gambe,  di finire in tutta tranquillità di cucire gli scaldacolli che il gentil figliuolo ti ha ordinato chiedendoti " Ma, mi fai tre scalddacolli che li devo regalare ?".
Ti vedevi già in terrazza,  infagottata con sciarpa e giaccone a ripulire dalla neve le foglie da quelle piante che per sbaglio hai lasciato fuori perchè tanto questa settimana c'è il sole.



Immaginavi tante cose graziose e preziose per te, in queste giornate grigie di  nebbia ,freddo  e neve che ogni tanto cade.
E invece ,i due uomini della casa, ti telefonano da Cortina e ti dicono " qui c'è il sole, bellissima giornata, neve , trovato albergo per il gruppo Cai , torniamo a casa nel pomeriggio.
muta come un pesce, esce solo "ah !!! "
buona giornata

Nessun commento: