domenica 2 agosto 2009

di rientro da una camminata di 6 ore "Ma ,ci sono delle signore che lavorano a maglia nella sala di lettura " giro i tacchi, no ,giro gli scarponi, visto che sono appena arrivata da una gita, apro la porta della sala lettura. le vedo li, sedute sulle poltrone che lavorano a maglia, in silenzio, tutte con schemi davanti a loro; mi avvicino e con il mio perfetto inglese dico " is it a Knit cafe'?" " oh noooo "e' la risposta " it is a cruise of knitting"


wowwwwwww just a momente e corro in camera a prenderecotone e uncinetto che mi ero portata appresso per fare il copri boraccia a mio figlio, in caso di pioggia.
scendo , ritorno da loro e incomincio a guardare i loro lavori e arrivo a dire." noooo, I don't kit with you,I'm not so brava as you"
lavoravano con ferri piccolissimi, piu' le guardavo e piu' non capivo che punti facevano e come facevano a lavorare con questi piccoli ferri; lavori speciali che ho fotografato ma non so perchè oggi sono sparite dalla scheda proprio quelle foto,lavori leggeri come una piuma, di punti traforati,mai visti,probabilmente qualcuno di voi sicuramente li avrà già visti.

conclusione che una di queste graziose americane, mi spiega che arrivano quasi tutte dalla California, sono state a Roma e a Firenze, qui a San Martino stanno 10 giorni, poi ripartono per Venezia e ritornano a casa; sono qui per imparare a lavorare a maglia un punto antico russo che solo la signora, e mi fa cenno a una signora bionda, lo sa fare.
la signora bionda e' Galina Khermeleva


"do you have a blog? chiedo
"no, but we are on Raverly
Raverly? but it is the best.I'can't to be on Raverly..sorry,

Esco perche' la lezione deve continuare,cosi come tutti i pomeriggi dalle 15 alle19 ,immerse in pile e pile di gomitoli e per tutti 7 giorni,quando ritornavo dalle camminate aprivo la porta e " good afternoon " e loro ridevano...
ho cercato con quel poco che ho trovato ,di regalare a tutte loro un piccolo ricordo,cosi la sera prima della loro partenza, sono salita in camera e ho fatto delle tag per questa inaspettata amicizia.




"This is for you, this is for you, this is for you, "cosi per 11 volte, e soprese hanno incominciato a baciarmi eabbracciarmi e a scattare foto, e da dietro la porta l i miei amici che sbirciavano, divertiti

grazie della compagnia

2 commenti:

emme ha detto...

Sei meravigliosamente generosa e semplicemnete te stessa. Un abbraccio dall'altra parte del monte. Mirella

Simona ha detto...

... ma che bella storia :-)! E' fantastico come si possa fare amicizia così facilmente quando si hanno degli hobby in comune!