martedì 28 aprile 2009


non e' stato solo un caffè..ma molto di piu'.
tra telefonate tipo, dove sei? vieni qui, ci vediamo per un caffe, vieni a casa mia vedi tu, quale ponte, io non ti vedo..,ho l'ombrello a fiori ,tra una goccia e l'altra di pioggia ,ci siamo incontrate.
Doveva essere solo un incontro veloce, giusto un caff'è, ma non si sa come , mi sono ritrovata a tavola, a sgranocchiare bacelli, simili alle nostre fave,a parlare con Mirella alias granadiriso e suo marito come se ci conoscessimo da tanto tempo, ,il tutto sotto lo sguardo dei due bambini di casa Matteo e Gabriele un juventino doc, e qui subito c'è stato subito un batti cinque tra me e lui,e l'altro, un vero gioiellino di bambino, preciso e molto intelligente.
le due ore sono trascorse velocissime, e come promesso, Mirella aveva la sua moka pronta per il caffè.

grazie di cuore amica , non potevo chiedere di piu'
Erre
Ps nella foto le tazzine pronte per il caffè

4 commenti:

emme ha detto...

beh l'importante è che alla fine ci siamo trovate sul ponte giusto... la moka, come sai, è sempre pronta! Grazie di nuovo e buon ritorno a casa!
m.

Graziella ha detto...

che belle emozioni!!
sicuramente da ripetere.
bentornata.
Graziella

beta ha detto...

A quanto pare il viaggio è andato bene ... ne sono felice. Buona settimana, Beta

elena fiore ha detto...

Noi donnine siam sempre così brave a fare scorrere il tempo tra chiacchiere e risate! E quando lo si fa tra amiche...c'é un sapore tutto speciale!
Ciao e grazie di cuore per avermi sostenuta.
elena