sabato 22 novembre 2008

già il fatto di entrare in casa dal lavoro alle19.30 e dover essere pronta per le 20 la dice tutta.
una pizzetta e un pezzo di focaccia mangiata di fretta mentre scendi le scale dal lavoro e vai verso la macchina, posreggi in garage, vai a casa che dista pochi metri ma perdi sempre tempo,arrivi a casa uno ha mangiato, l'altro no, perchè non aveva capito che dovevi partire alle 20/ma parlo al muro a volte )
cmq ce l'ho fatta e alle 20 ero sulla naveta che mi portava in Alessandria.
posto in galleria, io e Ivana ci accomodiamo,e poco dopo si spengono le luci e qui inizia un sogno che dura 2 ore.la musica ora forte, ora lieve, i violini armoniosi ,l'arpa che si sente appena, ma che da anche lei un contributo di altissimo effetto ,come il triangolo, piccolo strumento, quasi non lo vedi, ma i suoi piccoli armoniosi tintinii li senti.
I contrabbassi e oi gli strumenti a fiato.
Sono tanti gli orchestrali su quel palco, come tanti sono i coristi che alla fine del concerto ti lasciano a bocca aperta sentendo quella U che non finiva mai ...

6 commenti:

daniela ha detto...

Come sempre quando scrivi, mi fai sentire quasi come se vivessi certe emozioni. Deve essere bellissimo assitere ad un concerto.
dada

UIFPW08 ha detto...

ma te...vai sempre di fretta?
godita la vita...piano piano
un bacio Maurizio

stella ha detto...

Mangiare di corsa fa male!

Nicoletta ha detto...

mi hai fatto ricordare gli anni passati..i miei amati concerti e le opere liriche...quegli acuti meravigliosi che come una spinta mi incollavano alla potroncina..quale meraviglia...mi sa che cercherò di rinnovare i miei abbonamenti!
Comunque anch'io arrivavo sempre di corsa:-)
Grazie per avermi rimesso in circolo quelle emozioni immense!

lellofieramosca ha detto...

Ciao e buona serata.

sirio ha detto...

Ciao erre54,assistere ad un concerto è bellissimo,forse questa forte emozione viene battuta solo da...eseguire un concerto!
Un palco,una piazza...direi che mettono soggezione,io pur essendo tanti anni che suono,ogni volta è una sensazione diversa,direi vitale.

Ciao,buona serata.