mercoledì 30 dicembre 2009


Certe persone dovrebbero capire che in certi posti non bisogna  più andare.
Certe persone dovrebbero capire che se vanno , vanno a loro rischio.
Certe persone dovrebbero capire che non bisogna mettere a rischio la vita di altre persone
Certe persone dovrebbero capire che siamo stufi di pagare per le loro leggerezze

venerdì 25 dicembre 2009

Per Natale LEI ha pensato di addobbare la cucina cosi



il bagno con un tocco di rosso



la sala sui toni del bianco



per sapere com'e il suo Natale andate qui, nella casa di JEAN

martedì 22 dicembre 2009


e anche questo regalo  rosa rosa e' finito


impacchettato cosi 



invece a questo ho inserito un calendario


domenica 20 dicembre 2009


e mentre fuori il termometro segna -10,
  
  in casa si lavora.
Si finiscono gli ultimi scaldacollo che il gentil figliuolo deve regalare







Il  semplice ma utile regalino  rosa rosa e' finito




si pensa che martedi si camminava in liguria, tra il sole di Sestri Levante






e le nuvole di Moneglia.






mentre a Cortina splendeva per tutto il giorno il sole,






si ritagliano alberelli natalizi,





per quel cesto pieno di Auguri





per gli amici del Coro






Ora vado in cucina,il profumo del brodo per la pastina(e questa sera midolline)invade la casa, come il profumo di chiodi di garofano che accompagnano le mele nel forno .
Il profumo e i suoni di una giornata  passate in casa, chi al pc, chi davanti alla tv, chi in cucina
Notte serena a tutte









venerdì 18 dicembre 2009


Fuori nevica,qui c'è il camino acceso e una signora, iomemedesima che si sta mangiando un wafers..che non so da quanto tempo lo mangiavo
Pensavi già di startene a casa due giorni tranquilla, sola, ti pensavi già davanti a quel piatto fumante di pastina , a pranzo e a cena, eri già immersa in tutti quei lavoretti che devi finire per Natale, sciarpe, portafogli all'uncinetto, tags, pacchetti.ti immaginavi , seduta sulla tua sedia preferita ,quella bassa a forma di semicerchio,quella  che una volta si metteva in camera da letto, davanti il portatile su quel tavolino vecchio vecchio ma tanto comodo perchè ha dove poggiare le gambe,  di finire in tutta tranquillità di cucire gli scaldacolli che il gentil figliuolo ti ha ordinato chiedendoti " Ma, mi fai tre scalddacolli che li devo regalare ?".
Ti vedevi già in terrazza,  infagottata con sciarpa e giaccone a ripulire dalla neve le foglie da quelle piante che per sbaglio hai lasciato fuori perchè tanto questa settimana c'è il sole.



Immaginavi tante cose graziose e preziose per te, in queste giornate grigie di  nebbia ,freddo  e neve che ogni tanto cade.
E invece ,i due uomini della casa, ti telefonano da Cortina e ti dicono " qui c'è il sole, bellissima giornata, neve , trovato albergo per il gruppo Cai , torniamo a casa nel pomeriggio.
muta come un pesce, esce solo "ah !!! "
buona giornata

lunedì 14 dicembre 2009

era un semplice vestito di lana viola
ci voleva qualche cosa in piu' ,detto fatto ieri mattina mi sono messa la lavoro,giusto mezz'ora,



..qualche fiorellino all'uncinetto e tante collane
et voila',pronta per uscire

domenica 13 dicembre 2009


gli stampini per i biscotti natalizi servono anche a questo





Orione e' tornato,ieri sera l'ho guardato, era li, nel suo splendore.Diverso dagli altri .Con la testa rivolta verso in cielo, , conto le stelle vicino a lui, tante, ieri sera erano in tante ,tutte vicine, luminose e disegnavano figure della mitologia greca.

sabato 5 dicembre 2009

C'è un' aria pulita , sana , quella che da ieri  si respira camminando  in questa piccola città.

la pioggia ha spazzato via  quella nube grigia che poggiava da giorni sulle nostre teste, ha ripulito da snog e affini, ha dato al cielo quel suo colore azzurro anche se da lontano nuvole grigie sono appoggiate su quelle montagne distanti da noi. Si sente il fischio del treno, il rumore del treno sulle rotaie, quel treno che passa distante da questa casa ma che sembra passare a pochi passi, lo sento e quando si sente il treno, si dice vuol dire che il cielo e l'aria sono puliti, si respira  ;e' bello camminare cosi, con le foglie secche e a volte ancora  bagnate che ricoprono i marciapiedi e tu, come una bambina,ti diverti a sollevarle perchè ti piace quel rumore, svisss , sgrisss  ...  cammini e cammini  e ti ritrovi a fare il giro di mezza citta'
si stende i bucato fuori e lo ritiri profumato, quel profumo di pulito, guardi i fiori sul balcone, guardi quell'unico fiore di buganvillea ancora li, che non se ne vuole andare,non vorresti mai rentrare in casa , ma devi fare gli scaldacolli in pile perchè da domani ritorni a camminare .si va alle Cinque Terre, si percorreranno quei sentieri piccoli in mezzo alla vegetazione marittima, di qua, la montagna, e di là, il mare ...sarà una bella giornata, tempo bello, tempo mite , non si sà ma sarà bello ugulmente, perchè ti fermerai come al solito a guardare queste meraviglie che sono li, a farsi ammirare , senza chiedere nulla, forse un po di rispetto, ti fermerai a pranzare in qualche angolo al sole ,e mentre mangi guardi il colore azzurro del mare  laggiu' ,guardi il verde dei pini marittimi, delle ginestre , dell'erica lassu',ti rotroverai a pensare a tutto e al nulla, perchè in queste ore ,si dimentica tutto si pensa al bello e basta ....