giovedì 24 luglio 2008


non ti puoi dare una risposta, ti si blocca tutto li,non ti esce neppure un sibilo di voce ,quando una mattina di luglio scendi in cortile per prendere la tua vecchissima bicicletta che se ne sta li in un angolo in disparte, si prende la pioggia, la neve, il sole .il vento e',arrugginita ma pur sempre funzionante al bisogno,perché le tue biciclette sono sempre state vecchie ,proprio perché devono stare fuori e quando non la vedi e domandi al tuo beneamato inquilino dov'è la bici , ti senti rispondere:" l'ho buttata".
quella era la bici del mio papà
ho solo guardato l'inquilino e me ne sono andata via con il magone..
ma c'è sempre un girone di ritorno

buon pomeriggio
Erre


per un'amica che va in vacanza il 10 Agosto

mercoledì 23 luglio 2008

un mio vecchio post ..,datato ma sempre bello


Dal mio lucernaio vedo le stelle
dal mio lucernaio vedo la luna
dal mio lucernaio vedo le gocce di pioggia
dal mio lucernaio vedo i fiocchi di neve


dal mio lucernaio vedo il mondo..
Erre
Caro Lapo.. sei sempre stato fuori dalle righe,,bizzarro e mi piaci per questo, con quelle tue scarpette di camoscio, a volte a righine, con quell'aria un po' trandy.quella erre che sa tanto di nonno Agnelli, che quando parli e' difficile capirti perchè e' un intruglio di parole e frasi che si perdono e non sanno darti una motivazione ,non hai un cavolo da fare tutto il giorno, ma pazienza , la vita ti ha donato la fortuna di nascere in una famiglia benestante, a volte ti viene l'ispirazione e disegni occhiali o capi di abbigliamento ,che solo pochi umani possono comperare, ma pazienza ,a te vendere una maglia o nessuna non ha importanza e noi umani gentili, facciamo a meno di indossare i tuoi occhiali e la felpa con scritto Fiat;sei un icona dello stile per il mondo ma per noi umani gentili sei solo Lapo e basta e scusami ,ma potevi farne a meno di fregare quella Marea a quel taxista, a volte i giornalisti eccedono nei loro servizi ,probabilmente volevi provare se la Marea funzionava ancora :-).ma non basta chiedere scusa dopo..non si fa e basta,devi essere ,per i ragazzi ,un buon esempio..trattieniti la prossima volta . conta fino a 10
con affetto
Erre


buone vacanze. ma questo dovrei dirtelo tutto l'anno

twinchies


Twinchies,,ho sbagliato misura, invece di 5,08 ho fatto 5.8 e la brava Marcella oirganizzatrice dello swapp me li ha fatti passare ugualmente m anche perche mi manca il tempo materiale di farli e spedirli per il 25.ma li rifaro'
















questa sera insieme agli amici del coro ci troviamo per vedere il filmato che abbiamo fatto durante il concerto di San Remo; ho pensato di fare un bigliettimo per tutti noi

swapp bollicine

il mio swapp bollicine

domenica 20 luglio 2008


non so perchè ma ho ricevuto un premio da Giuliana di cannella e cioccolato,binomio vincente di sapori e colori
ora tocca a me..

Regole :1. Al ricevimento del premio, bisogna scrivere un post mostrando il premio e citare il nome di chi ti ha premiato mostrando il link del suo blog.


2. Scegli un minimo di 7 blog (o di più) che credi siano brillanti nei loro temi o nel loro design. Esibire il loro nome e il loro link.


3. Avvisare i premiati che hanno ottenuto il Premio “Brillante weblog”
ora vado ad avvisare i premiati
ciao
Erre

venerdì 18 luglio 2008

manichino? o yessss


CONVERSAZIONE DI UN CERTO SPESSORE CULTURALE

LEI- AVVICINANDOSI AD UN GENTIL'UOMO CHINO A RIORDINARE DICE: -SCUSI'

LU I GIRANDOSI DI SCATTO SORRIDENDO RISPONDE :-SIIII?
LEI - MA QUI SI GELA -
LUI -ATTENDE UN ATTIMO E CON QUEL SORRISO DETTATO DA UNA PERFETTA SCUOLA DA MANAGER DICE - HA RAGIONE-
LEI - LEI HA ANCHE LA GIACCA , IO HO LA PELLE D'OCA -
LUI - SORRIDE ,PURTROPPO NON SA COSA RISPONDERE Perché SA CHE IL FRESCO MANTIENE FRESCHI I SUOI PRODOTTI E I SUOI CLIENTI
LEI INFREDDOLITA ESCE E SI RISCALDA SUL PIAZZALE DELL'ESSELUNGA

LEGENDA
LEI=ERRE
LUI= MANAGER DELL'ESSELUNGA

giovedì 17 luglio 2008


Quell'irresistibile voglia che mi viene ogni anno,di fare la marmellata , accompagnata da un irresistibile voglia di assaggiarla ancora calda su di un dolce ,questa volta con una tortina al farro.

martedì 15 luglio 2008


Gent lady Briatore in una sua intervista si confida e parla della sua nuova vita da Sig. Briatore, dice che adesso vuole riposarsi dalle fatiche( quali non so ) vuole divertirsi un po',visto che è estate e il Billionaire e' aperto, ( e tutto l'anno che fa', lavora ?) .Racconta che effetto fa essere la signora Briatore. «Ho la mia carta di credito».e a leggere questa frase, il popolo del blog non può' che essere felice per lei, finalmente dopo due settimane di no shop, può' finalmente entrare nei negozi a comperare, si perché lei usa la carta di credito e i suoi soldi, come lei ha precisato. ora , mi ascolti, mi dispiace tanto che lei ha dovuto stare una settimana senza poter fare acquisti..Eh!le ingiustizie della vita...Noi che facciamo parte di una èlite (disoccupati, impiegati, pensionati, precari) , che spende tutti i giorni, capiamo cosa vuol dire, e l'augurio che le faccio è quello di non perdere la speranza e che un giorno possa spendere come noi. Auguri.
ps
.ma come mai un mese fa ho rinnovato la mia carta di credito e non sono andata a finire in prima pagina e non ho lasciato nessuna intervista? MISTERI

sweet swap sent


sweet swap sent
Originally uploaded by jek in the box

lunedì 14 luglio 2008

SJ spedito e arrivato





un blog
che parla della
sicilia di ieri e di oggi
molto belle le fotografie

qui
e stamattina alle 7.30 telefonavo già alla telecom; solito problema da quando hanno sistemato la linea con la connessione veloce ( avrei dovuto averla gia' da anni ) di colpo la connessione cade,non sto qui a dirvi tutta la trafila di questa mi linea telefonica che dura da circa 10 anni..si da quando ho il pc, per un motivo o per l'altro io devo, e dico devo ,telefonare.
e visto che stamattina, il ragazzo del call centre era molto gentile ho chiesto: ma quante volte ho telefonato alla telecom? e lui gentilmente ha guardato e mi ha detto:
Signora
,lei nel 2008 ha effettuato 39 chiamate.
.grande Erre continua cosi

giochiamolo al lotto

domenica 13 luglio 2008

ho scoperto solo 0ggi la Mucca Emma.Non è una cosa grave,state tranquilli.

Emma e'la protagonista di libri per bambini, quei bei libri tutti colorati, che si leggono in fretta,con quelle storielle a lieto fine,a volte sono piccini piccini, con buchi, con immagini che si aprono, a volte devi colorarli, a volte hanno le pagine che suonano, pagine di plastica,pagine profumatea volte ti fanno domande , ti raccontano i numeri, le lettere, storie meravigliose e divertenti , che ti fanno per qualche ora divertire, sognare, ti portano a fantasticare come se fossi un bambino: in fondo in fondo , quando si diventa vecchi si ritorna bambini

---------------------------------------->
Mukka Emma, albergatrice di professione, è la grande investigatrice della Valle dell’Emme.
L'autore e' Peter Coolbak
La carta d'identità di MUKKA EMMA

Luogo di nascia: Affoltern - Valle Dell’Emme - Switzerland
carta-identitàAnni: 23
Sesso: F
Stato civile: Nubile
Nazionalità: Svizzera
Segno zodiacale: Toro
Segni particolari: Un impermeabile giallo a buchi


sabato 12 luglio 2008


giorni strani ma produttivi
non lavoro, continuo a riordinare e riordinare la zona ripostiglio, si perché l'alloggio vuoto di mio suocero e' ormai il nostro ripostiglio:
nel vecchio bagno, dove del vecchio bagno rimangono solo le piastrelle, c'è lo spogliatoio di mio marito,c'è la bici e tutto il suo abbigliamento per la montagna e la bici, racchette da neve ,scarpette da bici da corsa,pile,
nel vecchio cucinino c'è la mia stanza : e' qui che creo ,incollo, taglio, leggo, lavoro a maglia, uncinetto, decoupage ,ascolto la radio..un paradiso x me ... un osai di tranquillita,c'è pace ,c'è silenzio,c'e profumo ,si perchè con tutte le saponette ,i sacchettini di erbe profumate , cestini di poutpourry, che compero e che ricevo, c'è un immenso profumo ,ma non da fastidio,c'è lo stesso profumo che senti quando entri in erboristeria, in profumeria .si mi piace coccolarmi in questa stanzetta, a volte disordinata, a volte ordinatissima,
nella vecchia sala, la piu' ordinata, c'è un mobile della sala dei mie suoceri, due poltrone.il tavolo e un mobile della sala della mia mamma,tre piante tra cui un un ficus regalato da una mia amica,
nella vecchia camera da letto ho fatto la stireria, dove c'e un vecchio guardaroba, due como' e tante tante scarpe ,scarponi e ciabatte, tutte bene in vista, perché e' scomodo metterle nel portascarpe.

-pronto? -buongiorno signora, sono Marta della telecom Italia, volevo sapre se ha risolto il suo problema - si.per ora e' risolto .spero di non dover telefonare piu' - infatto vedo che lei telefona spesso - - si telefono molte volte, anche perchè nessuno riesce a riparare definitivamente il guasto.pensi che alla telecom riulto che non mi collego ad internet dal dicembre 2006,ma loro avranno visto che io pago la connessione e secondo loro io pago per non collegarmi?addirittura diverse volte mi hanno detto che i miei fili erano collegati non si sa dove. ma ora e' risolto? - adesso la connessione va veloce come dovrebbe andare, mi hanno cambiato il modem però e ogni tanto cade la linea ,ora va -quando ha problemi telefoni pure -stia certo che lo faro, come ho sempre fatto -buongiorno -buongiorno il giorno dopo tre telefonate alla telecom, la connessione cadeva

venerdì 11 luglio 2008

devo fare una foto strana.
devo scegliere gli occhiali per la foto


mi trucco e mi trasformo




versione blues brothers

parliamo di donne

Cosi lontane ,ma cosi vicino a noi donne Europee.
quelle che possono sono delle grandi donne



Cos’è Video SEWA?

Self Employed Women Association, ovvero un’associazione di donne indiane che, adoperando il video come mezzo di comunicazione, lo utilizzano per scopi umanitari.

Dal 1984 Video SEWA ha prodotto innumerevoli nastri e più di un centinaio di programmi di organizzazione, formazione e difesa. These tapes reached villagers and slum dwellers in Gujarat as well as policy makers in Delhi and Washington. Questi video hanno raggiunto, oltre che gli abitanti dei villaggi e delle baraccopoli nel Gujarat, anche i responsabili politici a Delhi e a Washington.

Secondo Ela Bhatt, fondatrice del SEWA:

Il lavoro dell’equipe di Video SEWA, interamente costituito da donne, è stato fondamentale per la crescita formativa di molte donne indiane, che hanno raggiunto un discreto grado di autonomia e di emancipazione, rispetto alla situazione di partenza. Gli obiettivi principali da sempre sono stati quelli di diffondere programmi educativi e informativi sul contesto socio-economico della vita dei lavoratori, artigiani e contadini, ma soprattutto quello di informare le donne sui propri diritti e di renderle consapevoli delle loro grandi capacità e delle opportunità che il mondo del lavoro poteva offrire loro.

La forza comunicativa dei filmati di Video SEWA ha fatto sì che un gran numero di poveri, soprattutto donne, ricevessero informazioni su tematiche riguardanti la legalità, la salute, la nutrizione, le politiche di governo e i programmi per i lavoratori autonomi, compresi i piani di sviluppo nazionale.


"Video is an authentic, powerful and honest mass communication media which should be in the hands of common people in a country like ours".

Smt. Ela Bhatt, Founder, SEWA



martedì 8 luglio 2008

Roma segreta

ecco un sito interessantissimo per conoscere Roma ,ma per conoscere sopratutto angoli particolari e poco conosciuti di questa splendida città
il sito qui
Pensate di essere alle Calanques, in mezzo a cespugli non piu' alti di un metro, pensate all'erica, al rosmarino, al calisso, al pitosforo, a questi profumi, pensate che state camminando, che avete ancora poca strada da fare,che avete il sole, il sole caldo che splende da ore, pensate al caldo, tanto caldo, pensate al mare li vicino, pensate che avete sete.pensate che state arrivando vicino ad un gruppo di case sperdute,4-5 case e un bar.vi chiedete strada facendo..ma avranno un ghicciolo in quel bar? e pensavate di trovare un bar cosi , in mezzo a quelle 5 casette chiuse ?
non non lho pensavate
pero' non avevano il ghiacciolo...




il concorso dice:
Fotografa il tuo tavolo di lavoro (se non ne hai uno a casa, fai una foto della tua scrivania in ufficio, oppure fotografa il tavolo della cucina, se usi quello, quando stai creando e mentre lo stai seppellendo con tutte le tue cose);

-posta la foto sul tuo blog con il commento che riterrai opportuno, facendo riferimento a questo “concorso”. Ti prego di inviare contemporaneamente al mio indirizzo email decorationstation@gmail.com l’avviso di aver postato la foto sul proprio blog (non sempre ho il tempo di visitarvi tutte!);

-durante il mese di Luglio ed Agosto raccogliero’ le immagini e il 15 Settembre nominero’ il vincitore che, una volta forniti i dati, ricevera’ a casa propria un omaggio fatto con le mie mani.
Vi attendo numerose!!!

io ho fotografato .ora spetto di vincere
il concorso qui
grazie Camilla

e siamo tornati alla normalità, il ragazzo e' ritornato dopo 4 giorni di montagna, le dolomiti, da rifugio a rifugio, camminate , ferrate, un po' di tosse,leggero raffreddore che sta scomparendo, un dolore al polpaccio che ti immobilizza ..ma che poi, con un cerotto ,sparisce e ti fa camminare sui monti , vicino alle Tre cime di Lavaredo, il cerotto che ti permette di fare anche una ferrata,cosi te ne ritorni a casa contento,noi ritorniamo da un giorno al rifugio Cuney,la valle D'Aosta.sole, pioggia, freddo ,poi ancora sole e freddo ..cosi per due giorni,e dormi con due coperte, alcuni amici, accanto a te nello stessa camera ne hanno tre , poi non basta, mettono la tuta..perché hanno freddo, il freddo che senti anche per la stanchezza dovuta a quasi 8 ore di camminata.
ti copri , stai sotto le coperte, e guardi fuori dal la piccola finestra accanto alla tua brandina:e' buio ma il cielo e' stellato.. e tu devi uscire, si perché devi andare ai servizi e al buio cerchi il passaggio tra una brandina e l'altra, cerchi di non far rumore,piano piano apri una porta, piano piano anche se sai che alcuni amici ti sentono, una luce ti appare dalla finestra in fondo, cosi trovi la strada per uscire dal rifugio, esci un vento gelido ti avvolge, ti fermi e guardi il cielo, rimani colpita da quel chiarore, un cielo come mai non avevi visto, stelle piccole, grandi enormi, tante anzi tantissime , il cielo e' quasi bianco, ti sorprende tutto questo, rimani ammutolita, ti dai uno scrollone per vedere se sogni o se e' realtà; e' tutto vero, e' un cielo che non dimenticherai per tutta la vita,te e ritorni a letto, ti spiace, vorresti fermarti ancora a vedere l'orsa maggiore, che quasi scompare , talmente vicina a migliaia di altre stelle.da casa tu la riconosci benissimo, qui fai fatica, la devi cercare tra milioni di stelle. cerchi anche la costellazione del cigno, non la trovi, non ci riesci, uno starnuto ti convince a rientrare ..ti fai luce con il cellulare, risali sulla tua brandina a castello, cerchi di non far rumore, ma la rete scricchiola..

lunedì 7 luglio 2008

due sorelle:
quella di destra ,decise che toccava a lei assumere sembianze e doveri del maschio
Quante volte , noi donne indaffarate, tra mille impegni, tra problemi di casa, lavoro, figli ,tra il pensiero di non aver mai il tempo necessario per completare tutti i nostri impegni, quando alla sera ci corichiamo esauate nel letto e sussurriamo "a volte vorrei essere un uomo" - si dice in certi momenti, ma poi si pensa che essere donna èbello, con tutti i pro e contro èbello.
ma..ci sono donne che in cambio del diritto di vivere decidono di essere nubili e diventare uomini.
no, non subiscono operazioni, ma assumono sembianza da uomo.
ho letto questo articolo,e sono rimasta molto colpita.il racconto inizia cosi:
un colpo di forbici, ai lunghi riccioli neri, i pantaloni sformati del padre al posto di abiti femminili,un fucile da caccia il giuramento: avrebbe rinunciato al matrimonio ai figli al sesso.
Pashe keqj ricorda cosi il giorno di sessan'anni fa in cui decise di cambiare per sempre la sua vita diventando un uomo .
continuate a leggere qui

40 uomo -donne
sono ancora in vita nelle compagne nel nord del paese
500 anni
le prime tracce di questa
tradizione risalgono al 1500
la via di fuga era offerta a chi perdendo la protezione del maschio rimaneva sola e indifesa

venerdì 4 luglio 2008



pongo una domanda:
" ma a cosa servono mosche e formiche se non a darti fastidio?

la prima perché ronza e si sa le mosche vanno sulla cacca,
le seconde perché se ti capita di lasciare una briciola sul pavimento ,un istante e sei circondato da loro

Blog candy da Pink diamond workshop

blog candy anche qui da prettypressing

ai presente viale Vicenza dove c'era la fabbrica del Palmiero?
hai presente che c'era una fontana?
hai presente che hanno sistemato il parco Trecate?
hai presente che al posto della fontana ora ci sono due scale?
hai presente che tra le due scale c'è un muro?
hai presente che davanti a queste due scale e a questo muro hanno sistemato tre panchine ?
hai presente che se ti siedi su queste panchine vedi davanti a te il muro e le cime degli alberi del giardino Trecate?
hai presente che non si e' ancora seduto nessuno?
hai presente che ci sono tre panchine in 4-5 metri?
hai presente che nel primo tratto di corso Garibaldi c'e solo una panchina?
hai presente che al pomeriggio e alla sera bisogna fare la posta per sedersi?
hai presente le 4 panchine davanti all'edicola di piazza Gramsci?
hai presente che se ti siedi in una delle 4 panchine hai davanti una pianta e non vedi nulla davanti a te se non solo il verde della pianta?
hai presente che se devi parlare con una che e' seduta sulla panchina di fianco o davanti a te, ti devi alzare o inginocchiarti per vederla?

hai presente il parco Musolino?

hai presente le panchine e i barbecue?

hai presente le piante del parco Musolino?

hai presente dove sono state sistemate le piante'dietro le panchine, cosi quando c'e il sole c'e ombra dietro le panchine e non davanti dove e' giusto che siano.

ora ,io non sono nulla, ne ingeniere, ne geometra, ne architetto, ma come ho visto questo ho subito capito che il posto delle piante era sbagliato..capisci perchè non ci va nessuno?
hai presente chi sono i geni che hanno ideato tutti questi progetti?


giovedì 3 luglio 2008


sono passati due mesi da quando ti sei laureato..eravamo un po' tutti agitati..ma non lo dicevamo.
tu con il completo blu, in giacca,la indossavi per la prima volta,mi fa uno strano effetto..
ti ho portato in Alessandria, ti ho lasciato vicino all'università, e me ne sono andata via, non volevi nessuno con te. giravo per la città , guardavo i negozi, due parole con un'amica incontrata in un caffè', dove sono andata per distrarmi un po; "sai oggi Stefano si laurea" -" ma come non sei andata a sentirlo?" "- no , non vuole nessuno" - "ah lo capisco !!" . ti solleva il fatto che ti dice che non e' l'unico che la pensa cosi,ma in fondo anche tu sei cosi.quando e' nato, eri la sola a non avere il fiocco sulla porta della camera dell'ospedale.
ti ritrovi di nuovo al posteggio, guardi l'orologio: ma come ha detto che passava alle 9.30 , sono le 11 e non chiama
squilla il cellulare, non e' lui, il papà che chiede se Stefano ha finito? e' agitato pure lui,
lo rassicuro..dopo poco un altra telefonata- "Ma..dove sei?"
ci ritroviamo al posteggio ,tu con un sorriso che spiega tutto..io con un cuore che batte all'impazzata
bravo Stefano !!!!

Ingrid Betancourt libera
sinceramente non me ne frega nulla, poteva starsene a casa con i suoi figli.
mi spiace di piu' per il nostro Mino Reitano che sta malissimo

mercoledì 2 luglio 2008

hanno detto

D'Urso: pazza di se stessa «Se fossi un uomo mi innamorerei di me» dichiara candidamente la conduttrice. Dopo aver fatto ballare i seni in tv per dimostrare che erano "silicon free", un'altro momento di autoaffermazione.

tatangelo
«Diventerò come Mina»

il caldo fa brutti scherzi.. o lo pensano davvero?
per la seconda ipotesi bisogna preoccuparsi.......

Dopo quattro giorni ,
appena aperta la porta ,
si respirava già
aria inquinata ....




una piantina di roselline bianche, e' una piantina speciale
perchè era quasi morta, tagliata e ripiantata ,la guardavo e non dava segni di vita,appassiva sempre di piu',quasi dimenticata, tanto non attacca, e invece un giorno mi ritrovo due belle piantine ; ora sono sbocciate queste belle roselline bianche.



stamattina mi sono alzata presto per fotografarla con la luce giusta..una pianta grassa regalata dalla mia amica Rosangela che e' un pollice verde già' dalla nascita.